| categoria: politica

Berlusconi cade a Zagabria, nessuna frattura, ematoma e contusione

Silvio Berlusconi © AP

Terminato congresso del Ppe, il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha aspettato la proclamazione di Antonio Tajani a vicepresidente e poi, uscendo dall’arena di Zagabria, si è concesso ai selfie.

Nella ressa ha sbattuto. Per questa ragione, una volta ritornato in Italia ieri pomeriggio alle sedici, i medici hanno disposto alcuni accertamenti, eseguiti all’ospedale San Raffaele di Milano, dai quali è emerso un ematoma intramuscolare. Non vi sono fratture. Lo si apprende da fonti del Ppe.

Fonti azzurre confermano che non c’è stata alcuna frattura e nessun rientro urgente. Il Presidente – aggiungono le stesse fonti – è rientrato come da programma alla fine del Congresso del PpE con un aereo privato. La verità è che si tratta di una banalissima contusione.

Ti potrebbero interessare anche:

Napolitano stringe i tempi, governo politico con ministri tecnici
Nazareno-due spiazza il M5S, si torna alla opposizione dura
Madia: licenziare nel pubblico impiego chi timbra e poi non va a lavorare
Ddl terrorismo, sì a emendamento FI. Il governo va sotto
M5S, la resa dei conti il 5 febbraio. Salva la Raggi, “processo” ai portavoce
Pd, anche Cuperlo scarica Renzi: "Dimettiti e convoca il congresso"



wordpress stat