banner speciale sanremo 2020
| categoria: politica

Manovra: via libera della commissione, lunedì la fiducia

 Nessuna pretesta verso gli orfani di femminicidio.Ok plastic tax a luglio ridotta a 45 centesimi al chilo, la sugar tax, rinviata a ottobre. Slitta da luglio 2020 al 1 gennaio 2022 la fine del mercato tutelato per l’energia

Dopo il via libera in commissione Bilancio comincia la discussione generale sulla legge di bilancio al Senato, che andrà avanti fino alle 22 e dovrebbe proseguire domani. I lavori riprenderanno lunedì quando verrà posta la questione di fiducia, con la prima “chiama” dei senatori prevista verso le 15.15. Passano alcuni emendamenti cardine, come la plastic tax a luglio ridotta a 45 centesimi al chilo, la sugar tax, rinviata a ottobre, e l’addizionale Ires salita del 3,5% per i concessionari di autostrade, porti, aeroporti e ferrovie.  Nessuna richiesta di risarcimento, né di crediti vantati dallo Stato, sarà più a carico degli orfani di femminicidio, né minorenni né maggiorenni “non economicamente autosufficienti” purché “estranei” ai delitti in famiglia. Lo prevede un emendamento alla manovra approvato dalla commissione Bilancio del Senato. Si esclude quindi che i figli possano ‘ereditare’ debiti, anche nei confronti dell’Inps, di un genitore “autore di un delitto di omicidio contro il coniuge” anche separato o divorziato, o contro il compagno convivente o parte di unione civile.

 

Slitta da luglio 2020 al 1 gennaio 2022 la fine del mercato tutelato per l’energia. Lo prevede un subemendamento M5S alla manovra approvato dalla commissione Bilancio del Senato. Si stabilisce anche che il Mise, sentita l’Autorità per l’energia (Arera) entro marzo stabilisca “modalità e criteri dell’ingresso consapevole” nel mercato libero dei clienti finali. Arriva anche una stretta sui fornitori di energia elettrica: entro marzo saranno ridefiniti i paletti per rientrare nell’Elenco dei soggetti abilitati, “a tutela dei consumatori”.

Via libera anche alla rimodulazione della tassa sulle auto aziendali e alla tassa sulla fortuna, che sale al 20% sulle vincite oltre i 500 euro.

Resta la detrazione al 19% per le spese sanitarie, senza vincoli di reddito. Mantero (M5s), ‘sotto 0,5% thc la canapa non è uno stupefacente’.

Ti potrebbero interessare anche:

Cuperlo: Renzi non può essere sindaco e segretario
SCHEDA/ Pa, parte il ricambio generazionale ma non solo
LEGA/ Salvini canta "Io vagabondo" e la dedica ad Alfano
LA POLEMICA/ Renzi tira dritto, sarà Errani, commissario per la ricostruzione
STATO-MAFIA: DI MATTEO ACCUSA CSM E ANM, LASCIATI SOLI
VILIPENDIO:BONAFEDE,OK A PROCEDERE PER GRILLO E SALVINI



wordpress stat