banner speciale sanremo 2020
| categoria: economia

Bankitalia: a ottobre debito sale a 2.446,8 miliardi

In crescita di 7,5 miliardi da settembre

A ottobre il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 7,5 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.446,8 miliardi. E’ quanto emerge dalla pubblicazione “Finanza pubblica, fabbisogno e debito” della Banca d’Italia. L’aumento, si legge nella nota, è dovuto all’incremento delle disponibilità liquide del Tesoro (9,8 miliardi, a 55,5 miliardi), che ha più che compensato l’avanzo di cassa delle Amministrazioni pubbliche (0,7 miliardi).

Gli scarti e i premi all’emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno complessivamente diminuito il debito di 1,5 miliardi, spiega la Banca d’Italia. Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 7,2 miliardi e quello delle Amministrazioni locali di 0,5 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è diminuito di 0,2 miliardi.

Ti potrebbero interessare anche:

Le Borse europee brindano, Wall Street ai massimi storici
Il mercato della casa arretra, siamo ai livelli del 1985
Tasse sugli immobili più pesanti per le PMI, dai negozi ai capannoni
Rivoluzione Microsoft, Nadella nuovo ad. Torna Gates
Mercati europei in calo, spread a 121 punti
Generali, mossa difensiva antiscalata: compra il 3% di Intesa Sanpaolo



wordpress stat