| categoria: esteri

Scontri a Parigi, il governo ritira la riforma delle pensioni

Revocato il punto di maggior attrito con i sindacati, l’instaurazione di un’età di equilibrio a 64 anni per ottenere la pensione a tasso pieno. Lacrimogeni e cassonetti bruciati

Il governo francese ha annunciato il ritiro “provvisorio” dal progetto di legge per la riforma delle pensioni del punto che creava più problemi con i sindacati, l’instaurazione di un’età di equilibrio a 64 anni per ottenere la pensione a tasso pieno.

Intanto violenti scontri sono in corso a Parigi alla manifestazione contro la riforma delle pensioni. Lacrimogeni, cassonetti in fiamme, lancio di oggetti contro la polizia, cariche: l’intero quartiere è teatro di incidenti. I disordini sono diminuiti di intensità all’avvicinarsi della Bastiglia e il grosso del corteo, nel quale si trovano fra l’altro tutti i leader sindacali oltre a centinaia di gilet gialli, ha ripreso a sfilare nella calma.

Gruppi di black bloc hanno appiccato le fiamme a un grosso pannello pubblicitario accanto a un hotel a pochi metri dalla Bastiglia, rendendo necessario l’afflusso di camion di pompieri mentre sfila il corteo. L’arrivo della manifestazione sulla piazza della Bastiglia è avvenuto mentre si levavano alte, per circa 15 minuti, le fiamme dal pannello incendiato. Danneggiata la facciata del palazzo e l’ingresso dell’hotel.

Ti potrebbero interessare anche:

SIRIA/ Damasco canta vittoria, domani il rapporto Onu sui gas
IL PUNTO/ Libia, verso l'autunno arabo
LIBIA/ Tripoli ripiomba nel caos, guerriglia tra le milizie
IL PUNTO/ Foley, stretta a Londra contro lo Jihadismo made in GB
Ucraina, Ue valuta più sanzioni. Verso punto di non ritorno
Croazia, eletto primo presidente donna



wordpress stat