banner speciale sanremo 2020
| categoria: Roma e Lazio

Blocco traffico, stop ai diesel anche domani e giovedì

Diesel vietati a Roma anche domani, mercoledì 15 gennaio, e dopodomani, giovedì 16 gennaio. E’ l’effetto della nuova ordinanza firmata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi che dispone il blocco del traffico per i veicoli più inquinanti fino a Euro 2 e per tutte le auto alimentate con motori Diesel, fino a euro 6. Per il settimo giorno consecutivo infatti i livelli di concentrazione delle polveri sottili a Roma sono superiori alla norma. I dati di Arpa Lazio riferiti a ieri riportano uno sforamento in 8 centraline su 13 del valore massimo tollerato di Pm10 nell’aria, fissato alla quota di 50 microgrammi per metro cubo.

Spiega il Campidoglio in una nota: “Considerato il persistere a Roma degli elevati livelli di inquinamento da PM10, rilevati dalla rete urbana di monitoraggio e validati dall’Arpa Lazio, e la previsione di perdurante criticità per i prossimi giorni, è stata disposta per le giornate di mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio la limitazione alla circolazione veicolare privata nella Z.T.L. “Fascia Verde”

La limitazione riguarderà tutti i veicoli privati alimentati a gasolio che non potranno circolare nella Z.T.L. “Fascia Verde” di Roma in due fasce orarie. Nello specifico l’ordinanza sindacale stabilisce la limitazione della circolazione dalle ore 7.30 alle 10.30 e dalle ore 16.30 alle 20.30 per tutti gli autoveicoli diesel da “Euro 3” fino a “Euro 6”. 

Il provvedimento (oltre ai divieti già previsti dalla D.C.S. n. 4/2015) stabilisce anche che domani e giovedì 16 dalle ore 7.30 alle 20.30 la limitazione della circolazione veicolare nella Z.T.L. “Fascia Verde” di Roma per: Ciclomotori e Motoveicoli “Euro 0” ed “Euro 1”. Autoveicoli Benzina “Euro 2”. Resta l’interdizione completa all’ingresso nella “Fascia Verde” per i veicoli a motore diesel “Euro 1” ed “Euro 2” e benzina “Euro 1”.

Inoltre, il provvedimento prevede che gli impianti termici dovranno essere gestiti in modo da garantire una temperatura dell’aria negli ambienti non superiore a 18°C o 17°C in funzione del tipo di edificio. GI rilevamenti hanno, infatti, evidenziato livelli di inquinamento elevati e una situazione prevista di forte e persistente criticità nei prossimi giorni.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Armando Cusani, nuova condanna ma non si dimette
Un ufficio”a tempo”? E’ un affare per tutti
Marino, diminuiremo la tassa rifiuti di almeno il 5%
Marchini, mi alleerò con chi ha a cuore la città
Raggi : bimbi non vaccinati restino a scuola
RAGGI, VADO AVANTI, SALVINI RISPETTI I PATTI



wordpress stat