| categoria: primo piano, Senza categoria

Coronavirus, primi due casi in Italia, stop ai voli da e per la Cina

Conte e Speranza in conferenza stampa: non c’è motivo di panico e allarme. Si tratta di due turisti cinesi in viaggio in Italia. Sigillata la loro stanza nell’albergo romano. Sono ricoverati allo Spallanzani

E’ allarme coronavirus in Italia. Sono stati accertati due casi a Roma. “I due casi accertati sono due turisti cinesi che sono venuti nel nostro paese, i primi due casi accertati di Coronavirus”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi. “Siamo vigili e molto attenti: non ci siamo fatti trovare impreparati” ha detto il presidente del consiglio. E’ stato chiuso il traffico aereo da e per la Cina ha precisato il presidente del Consiglio.”Lo Spallanzani è la Bibbia in questo settore. Non c’è nessun motivo di creare panico e allarme sociale“.  Sono in corso “attente verifiche per ricostruire il percorso” dei due turisti cinesi, primi casi accertati di Coronavirus in Italia, “per isolare i loro passaggi, per evitare assolutamente qualsiasi rischio ulteriore rispetto a quello già accertato”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi con il ministro della Salute Roberto Speranza.”L’insorgenza di casi di Coronavirus in Italia è “un fatto abbastanza normale se pensiamo alla statistica, visto che in Europa ci sono 10 casi. Lo dice il ministro della Salute Roberto Speranza, in conferenza stampa a Palazzo Chigi.ci sono già dieci casi. Era abbastanza probabile, lo dicevano già da tempo i nostri scienziati”. Lo dice il ministro della Salute Roberto Speranza a Palazzo Chigi. “La situazione è seria ma non bisogna fare allarmismi, la situazione è totalmente sotto controllo” precisa il ministro.

Sono fiducioso che la situazione rimarrà confinata” precisa il premier. “Il ministro Speranza ha già adottato un’ordinanza che chiude il traffico aereo da e per la Cina. Siamo il primo Paese dell’Ue ad adottare una misura cautelativa di questo genere”.

I due turisti cinesi, primi casi accertati di Coronavirus in Italia sono “ricoverati in isolamento, sono in buone condizioni, ci fa pensare che non ci siano persone esposte”. Lo ha detto il direttore scientifico dello Spallanzani di Roma Giuseppe Ippolito in conferenza stampa a Palazzo Chigi assicurando che “al momento sembra non ci siano rischi” di focolai. La coppia di cinesi ricoverata allo Spallanzani è originaria della provincia di Wuhan. Secondo quanto si è appreso erano arrivati dieci giorni fa, il 23 gennaio a Milano. Dopo alcune tappe per l’Italia sono arrivati a Roma. Ieri sera si sono sentiti male e, visti i sintomi che presentavano, sono stati presi in carico da personale del 118 e ricoverati allo Spallanzani dove si trovano in isolamento. Nell’ospedale di Via Portuense è arrivato intanto un pullman   con 18 turisti, tutti ricoverati per misura prudenziale in un reparto allestito ad hoc. Il pullman era stato intercettato al casello autostradale di Cassino dopo una segnalazione ed è stato scortato a Roma dalla polizia stradale. L’ospedale ha sospeso tutti i ricoveri non urgenti, come erroneamente scritto da alcun testate on line.

Sono intanto risultati negativi al test del Coronavirus i due passeggeri della nave Costa Smeralda ferma al porto di Civitavecchia. La conferma e’ arriva dalle analisi svolte presso il centro di riferimento Spallanzani di Roma. Si tratta di due turisti, moglie e marito, cinesi di Hong Kong, in isolamento nell’ospedale di bordo della Costa Smeralda. Solo la donna ha febbre, presenta “lievi sintomi influenzali”. Il compagno non ha manifestato sintomi ma è stato isolato per precauzione. Per avere la certezza sulle condizioni di salute e per escludere o confermare il contagio con il coronavirus sono stati inviati i prelievi all’ospedale Spallanzani di Roma.  La coppia era arrivata da Hong Kong all’aeroporto Malpensa di Milano lo scorso 25 gennaio per poi dirigersi a Savona, dove è salita sulla nave per la crociera. Sulla nave ci sono 751 cinesi compresi quelli di Hong Kong di cui 374 imbarcati a Savona.

Protestano i turisti imbarcati sulla nave che sono isolati e non possono scendere. Infatti il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco ha detto no allo sbarco dei passeggeri dalla Costa Smeralda. Lo sbarco era stato autorizzato dalla Sanità Marittima ma il primo cittadino si è opposto. “Siamo preoccupati e anche i lavoratori che devono procedere allo sbarco lo sono” ha detto. Ovviamente, precisa, se arriveranno risposte positive dagli esami in corso allo Spallanzani non ci sarà nessuna obiezione a far scendere i passeggeri”, dice il sindaco.

La nave crociera ‘Costa Smeralda’, attraccata al porto di Civitavecchia nelle ultime ore, durante il suo tour aveva fatto tappa a Marsiglia, Barcellona e Palma di Maiorca.

Le compagnie di navigazione MSC e Costa Crociere hanno annullato le crociere in partenza dai porti cinesi a fronte dell’epidemia di coronavirus dopo che la Cina ha sospeso nei giorni scorsi i viaggi organizzati dei suoi residenti all’interno del Paese e all’estero. Msc ha annunciato l’annullamento di tre crociere della nave Splendida, da 6.880 passeggeri, che dovevano partire da Shanghai l’ 1, 5 e 9 di febbraio per delle minicrociere in Giappone. La Costa ha sospeso “temporaneamente” nove viaggi in partenza dai porti cinesi previsti fino al 4 febbraio.

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Confagri celebra olio nuovo, e' festa con chef e pane Dop
Papa Francesco: il dialogo con l'Isis? Non chiudo le porte a nessuno
Dalla farmacia uno squillo per aiutare i pazienti alle prese con più farmaci
Incidenti stradali, 65 bambini morti nel 2014
Salva-banche uccide, perde tutto e si toglie la vita a Civitavecchia
Andar per presepi, da Greccio e Matera a Tricase e Jesolo



wordpress stat