| categoria: sanità Lazio

SANITA’PRIVATA/ I sindacati: Regione Lazio conferma impegno per la trattativa sul contratto

“Bene che l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato abbia confermato l’impegno preso in Conferenza Stato-Regioni rispetto al rinnovo di contratto della sanità privata. Ora però bisogna accelerare perché i 25mila lavoratori del Lazio, e i 300mila di tutta Italia, non possono davvero attendere oltre”. Così in una nota Giancarlo Cenciarelli, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini – segretari generali di Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio, Uil Fpl Roma e Lazio – in seguito all’atteso incontro tra sindacati e Regione.

 

“Ci è stato assicurato che la Regione Lazio garantirà il finanziamento del 50% del costo del rinnovo contrattuale, come previsto e dal percorso fatto finora anche con il Ministero della Salute e la Conferenza Stato Regioni”, spiegano i segretari regionali di categoria, E’ un fatto positivo, ma noi abbiamo chiesto anche che presidente e assessore facciano tutte le necessarie pressioni affinché la trattativa riprenda immediatamente”.
“Lo stallo dopo la rottura del tavolo non è né accettabile, né sostenibile: stiamo parlando di un’attesa lunga 13 anni”, proseguono Cenciarelli, Chierchia e Bernardini. “E le istituzioni responsabili del sistema sanitario regionale devono fare di tutto per mettere al sicuro il futuro dei lavoratori e le sorti dei servizi alla salute”.
“La nostra mobilitazione nei confronti delle parti datoriali proseguirà fino a quando non sarà riaperto il tavolo nazionale di trattativa”, concludono i segretari. “Vogliamo arrivare finalmente a questo rinnovo di contratto che significa retribuzioni, diritti, regole, servizi ai cittadini”.

Ti potrebbero interessare anche:

San Camillo, maternità nel caos. Mancano scale anticendio e percorsi per le mamme
Sindaci in sciopero della fame per difendere l'ospedale di Sora
Nel Lazio si aggrava la crisi delle strutture private
Conferma riconoscimento IRCCS: la Commissione visita il S.Lucia
Riqualificazione Forlanini, approvato atto di indirizzo : ospiterà servizi di interesse pubblico
SCENARI/ Imminente la nascita della ‘Mega Asl’?



wordpress stat