| categoria: politica

Gratteri: la corruzione tra i magistrati c’è, 6,7%

«Il problema corruzione nella magistratura c’è, possiamo parlare del 6-7%. È grave inimmaginabile, terribile. Noi guadagniamo bene. Io prendo 7200 euro e si vive bene e non c’è lo stato di necessità, non è un padre che ruba per fare mangiare i figli. È un fatto di ingordigia. Il potere è avere incarichi o chiedere incarichi per amici degli amici». A dirlo il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri intervistato da Lucia Annunciata a «Mezz’ora in +». «I magistrati – ha detto Gratteri – non vengono da Marte, sono il prodotto di questa società. L’abbassamento della morale e dell’etica c’è in tutte le categorie ma posso dire che sostanzialmente la struttura della magistratura è sana. Certo, un magistrato corrotto fa rumore, è molto grave. La gente si allontana da noi, perdiamo tanta credibilità. Se in passato avete celebrato degli eroi ed eroi non erano, la colpa è anche dei giornalisti, dei presentatori di certe trasmissioni televisive che hanno creato dei personaggi senza che in realtà nella vita avessero mai fatto nulla, quindi la responsabilità è un pò più ampia. Quando parliamo di avere sottovalutato le mafie, di avere continuato a recitare che gli ‘ndranghetisti erano dei pastori o al massimo responsabili di sequestri di persona, la colpa è dei magistrati, delle forze dell’ordine, dei giornalisti, degli storici, dei professori universitari che non abbiamo saputo o voluto capire la vastità del fenomeno. Perché emergono oggi queste cose? Prima c’era qualche collaboratore di giustizia che ne parlava, ma una cosa è il collaboratore ed un’altra è l’intercettazione ambientale dove c’è la voce degli attori protagonisti che parlano in modo chiaro e poi si configurano, ad esempio, reati di corruzione o concussione e quindi la prova è dirompente. Non parliamo più di indizi ma di prove».

Ti potrebbero interessare anche:

Scelta Civica, Mario Monti torna in campo
L'Europarlamento contro Borghezio, sospeso dal suo gruppo (Edf) a Strasburgo
Boldrini: 'Critiche al mio compagno? Arretratezza sessista'
AGCOM/ Monitoraggio della par condicio, nel TgLa7 tempi eccessivi per Renzi
"Sui funzionari del Senato fatte affermazioni gravissime"
EDITORIA/ Rcs, cda decide sul direttore del Corriere della sera



wordpress stat