| categoria: esteri

Coronavirus, New York e Los Angeles ‘chiudono’

Scuole chiuse a New York fino ad almeno il 20 aprile. La decisione “estremamente dolorosa” è stata annunciata dal sindaco Bill De Blasio, in un tentativo di contenere l’epidemia del Coronavirus nello stato, dove esiste un focolaio importante. De Blasio non ha escluso che le scuole possano rimanere chiuse per il resto dell’anno.

Nella Grande Mela chiusi anche ristoranti, bar e locali. A New York restano i servizi di consegna a domicilio e take away. Con un tweet il sindaco di New York Bill de Blasio, chiedendo “sacrifici” alla popolazione, ha annunciato che dalle 9 di domani “devono chiudere tutti” i locali notturni, i cinema e i teatri. “Non è una decisione che ho preso a cuor leggero – ha scritto – ma la nostra città fa i conti con una minaccia senza precedenti”.

Coronavirus_NY_FG

Il governatore dello Stato di Washington, Jay Inslee, ha annunciato la firma “domani dello stato d’emergenza” a causa “dell’esplosione della Covid-19 nel nostro stato e nel mondo” con la chiusura “temporanea” di ristoranti, bar e strutture ricreative e di intrattenimento. Vietati gli eventi con più di 50 persone, misure che – ha precisato – entrano in vigore con effetto immediato nella contea di King.

Serrata anche a Los Angeles per bar, locali notturni e ristoranti. Le misure annunciate dal sindaco Eric Garcetti resteranno in vigore almeno fino al 31 marzo, come riporta la Cnn. Restano permessi i servizi di consegna a domicilio e take away. “La mia priorità è proteggervi”, ha detto Garcetti.

Ti potrebbero interessare anche:

Venezuela, azioni legali contro El Pais per una falsa foto di Chavez
SUD SUDAN/ E' guerra civile, attaccata una base Onu
Bomba a Bangkok, due sospettati si consegnano alla polizia: «Non c'entriamo»
Apple taglia il piano "auto senza guidatore"
Scozia, scontro tra un van e un'auto: 5 morti, anche donna e bimbo italiani
BRASILE: BOLSONARO, IL CANDIDATO DELL'ULTRADESTRA FAVORITO NEI SONDAGGI /SCHEDA



wordpress stat