| categoria: Roma e Lazio

Coronavirus, si laurea via Skype: il papà ricoverato a Latina assiste in videochiamata

Coronavirus, si laurea via Skype: il papà ricoverato a Latina assiste in videochiamata

La camicia bianca, la corona d’alloro e tra le mani il cellulare con in videochiamata il papà, da diversi giorni ricoverato per il virus Covid-19 nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Luca Leomazzi, lo racconta il quotidiano Latina Oggi, ha discusso la tesi di laurea in Scienze Biologiche collegato via Skype con l’Università La Sapienza di Roma in salotto. Giovedì, nel giorno della festa del papà, il giovane di Latina, comune in provincia del quale si trova la zona rossa di Fondi, è diventato dottore con una tesi in bioinformatica. “Non poteva capitare giorno migliore per regalarti questa soddisfazione – ha scritto su Instagram Luca rivolgendosi al padre Quirino, dipendente della Procura – Adesso sconfiggi quel virus e torna a casa a festeggiare con noi. Ringrazio chi ha partecipato da lontano e mamma che è riuscita nell’impresa di costruire una corona d’alloro durante la quarantena”.

Al tempo della pandemia la tesi Luca l’ha discussa in salotto, prima di un piccolo brindisi con una birra in casa, insieme alla madre Donatella e alla sorella Lavinia, con le quali sta facendo la quarantena. “E pensare – dice – che nel mio percorso ho anche studiato i virus, un giorno vorrei aiutare la ricerca ed essere impegnato in questo settore. Vedremo. Intanto ci godiamo questo momento. Dall’ospedale arrivano notizie positive riguardo le condizioni di papà, che si è emozionato quando ha seguito la mia laurea con la videochiamata. La prima cosa che faremo quando sarà passato tutto questo? Sicuramente una bella passeggiata a piedi”.

Ti potrebbero interessare anche:

Via Veneto, occupato il Cafè de Paris. "Vogliono licenziarci"
Omicidio Fanella, fermati 2 uomini vicini all'estrema destra
SONDAGGI/ Raggi in testa, Giachetti quarto e Marchini cresce sulla Meloni
Rebibbia, evade detenuta: era stata appena estradata dalla Germania
Tor di Valle, sì allo stadio della Roma. Ma i trasporti?
Caritas, a Roma aumentano le famiglie povere e sole: 100mila senza un reddito



wordpress stat