| categoria: Dall'interno

Il 23 maggio riaprono i stabilimenti balneari in Romagna

spiaggia

É stato anticipato a sabato 23 maggio l’avvio ufficiale della stagione balneare in Riviera. «Dopo la pubblicazione dei protocolli con le linee guida balneari post emergenza coronavirus – spiega Andrea Corsini, assessore regionale al Turismo e Trasporti – diversi stabilimenti si sono organizzati e sono pronti e attrezzati per garantire servizi in sicurezza già dai prossimi giorni. Abbiamo quindi ritenuto fosse giusto, dopo la lunga chiusura, consentire di accogliere i primi clienti già da questo fine settimana».
La Regione raccomanda di evitare il concentramento solo in alcune porzioni di spiaggia, per facilitare e garantire sicurezza e distanziamento tra le persone. In sintesi, i protocolli con le linee guida balneari post emergenza coronavirus prevedono una superficie minima a ombrellone di 12 metri quadrati (indicativamente 4 e 3 metri tra paletti degli ombrelloni e delle file); 1,5 metri tra le attrezzature di spiaggia, come lettini e sdrai sulla battigia; numerazione e assegnazione delle postazioni o degli ombrelloni; steward appositamente formati per accompagnare gli ospiti all’ombrellone o al lettino. I pasti, poi, saranno ordinati attraverso un servizio di delivery con consegna per la consumazione all’ombrellone-lettino, oppure in aree ristorazione in grado di garantire il distanziamento sociale; sono previste aree giochi per bambini delimitate e con un numero massimo di presenze consentite e servizi igienici, docce e cabine pulite e disinfettate ogni giorno e ad ogni cambio di clientela.

Ti potrebbero interessare anche:

La 'ndrangheta controlla scommesse on line: 41 arresti, sequestrati beni per 2 miliardi di euro
Sisma, nelle Marche 2 stalle in 5 mesi
POST TERREMOTO/ Sfrattata da casetta di legno (abusiva) a 95 anni
Tolta la scorta a Ingroia dopo 27 anni
Boss vuole portare la madonna nel Vibonese, i cc bloccano la processione
TURISMO: COLDIRETTI, 1/3 SPESA TURISTI IN ITALIA È PER MANGIARE



wordpress stat