| categoria: politica

Meloni: “A luglio vogliamo fare una grande manifestazione di massa”

Meloni: A luglio vogliamo fare una grande manifestazione di massa

“Noi il 2 giugno facciamo una cosa simbolica perché gli alleati hanno preferito così e va bene, però i primi di luglio vorremmo fare una grande manifestazione di massa, non rinunciamo a fare una grande manifestazione di massa”. Lo ha annunciato Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, ospite di ‘Quarta Repubblica’, condotta da Nicola Porro su Retequattro.

ASSISTENTI CIVICIGli assistenti civici “sono una cretinata. Non ci serve di istituire il corpo dei guardoni municipali, che è quello che vogliono fare Decaro e Boccia, il presidente dell’Anci e il ministro dell’Autonomia, perché è una cosa che non ha alcun senso”. “Sono persone -ha aggiunto- che non avrebbero l’autorità e che non avrebbero gli strumenti per far rispettare le regole, quindi sono delle vittime. Oppure gli devi dare questi strumenti, quindi uno status di pubblico ufficiale, un manganello, una divisa e hai fatto i guardiani della rivoluzione”. “Io non ci voglio finire in uno Stato in cui non esiste più lo Stato di diritto, considero che sia una cosa folle, invito il governo a ritirare questa stupidaggine. Ci sono le Forze dell’Ordine quando ci sono delle norme serie che vanno fatte rispettare, evitiamo di dire sempre delle idiozie, questo -ha concluso Meloni- è un governo che non so se lo fa come arma di distrazione di massa”.

AUTOSTRADE – “Penso che il ricatto di Autostrade sia intollerabile, che la concessione vada revocata, perché sono concessioni che non stanno né in cielo né in terra”. “Nel merito della concessione -ha spiegato- nel nostro ordinamento se c’è un contratto tra due contraenti che prevede che uno dei due nel caso non dovesse adempiere alle sue responsabilità non ne ha alcun tipo di sanzione, è un contratto nullo, ma è esattamente il contratto delle concessioni autostradali. E’ previsto che i concessionari debbano fare degli investimenti, debbano fare determinate cose, ma se non accade la concessione non può essere revocata, se non accade non hai sanzioni”.

Ti potrebbero interessare anche:

Amato in tv: io l'unico ad aver rinunciato al vitalizio
Giustizia, passa con la fiducia al Senato il dl processo civile
Fitto sfida il Cavaliere chiarire le alleanze e il patto per le riforme
Donne in pensione a 62-63 anni con tagli dell'assegno del 10%
Libia, Renzi: "Italia Paese guida, ma serve un governo stabile"
Regionali, Acquaroli: "Delusi? Con Meloni parlato solo di Marche"



wordpress stat