| categoria: Litorale

PONTINO/ Quattro influencer per promuovere Il Parco Riviera d’Ulisse

Quattro influencer per promuovere Il Parco Riviera d’Ulisse

L’ideatore Montefusco: “Faranno un viaggio emozionante sulle tracce del mito e nella natura”

LATINA – Quattro influencer visiteranno a partire da lunedì 22 giugno il Parco Regionale Riviera d’Ulisse, scoprendo e svelando agli occhi dei frequentatori della Rete curiosità, segreti e paesaggi naturali pazzeschi come la Montagna Spaccata, o  sentieri da cui osservare baie, spiagge, grotte, fossili, e ancora siti archeologici e luoghi storici, oltre alla  gastronomia locale. Così l’Ente Parco Regionale che si estende tra i comuni di Formia, Gaeta, Minturno e Sperlonga ha deciso di farsi notare sui social.

“E’ nato per questo #UlisseExperience, un progetto di Destination Marketing” – spiega Francesco Montefusco presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Turistica Vacanze Pontine oltre che cofondatore di IgersLatina. Per Montefusco “iniziative di marketing territoriale come questa, sfruttando la viralità dei scial e degli influencer, sono in grado di incrementare notevolmente la notorietà e l’attrattività di un brand turistico come la Riviera di Ulisse.Saranno Ivan CorridoriAdriana MiloAnna Perince e Giulio Pugliese, ognuno da decine di migliaia di followers, a lanciare nella rete le immagini di questa esperienza.Il tour dei quattro influencer partirà dal sud, da Minturno con il Parco di Gianola e l’antico Ponte Borbonico e risalirà attraverso i comuni di Formia, Gaeta e infine Sperlonga: “Un viaggio emozionante sulle tracce del mito, per vivere la natura attraverso i suoi 4 elementi: acqua, aria, terra e fuoco“, assicura Montefusco.“Siamo all’inizio della stagione estiva forse più difficile che il nostro territorio abbia vissuto da molti anni – spiega la Presidente Carmela Cassetta – è quindi indispensabile supportare gli operatori balneari, alberghieri, i ristoratori e tutto l’indotto colpito dalla crisi pandemica riversando il nostro maggiore impegno proprio in questo ambito e vogliamo farlo a modo nostro, superando i classici canali di promozione turistica”.“La nostra vera scommessa – confessa il Direttore dell’Ente Oreste Luongo – è organizzare un evento che coinvolga tutte le realtà della nostra Riviera perché fare una proposta turistica che superi i confini comunali, pensare al nostro golfo in maniera unitaria è la risposta giusta per fare in modo che la grave difficoltà che stiamo vivendo sia l’opportunità per migliorare la qualità della nostra offerta turistica. Il nostro è un Paese che, proprio dalle peggiori crisi, è sempre uscito migliore”.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Sabaudia, week end blindato
IL CASO/Sabaudia off limits rischia grosso
TARQUINIA/ Il sindaco riapre la spiaggia. Ma avverte: «Distanziati o si richiude»
Mare a Sabaudia, le regole
Lo sapevate che il Litorale Pontino ha le spiagge a misura di bambini?
Barriere architettoniche, Il comune di Sperlonga condannato per 'discriminazione indiretta'



wordpress stat