| categoria: sport

Cappio nel box di Bubba Wallace, Fbi: “Non è razzismo, lì da mesi”

wallace_Nascar

L’Fbi ha reso noto che il cappio trovato questo fine settimana nel box del garage dell’Alabama dell‘unico pilota nero della Nascar era presente già l’anno scorso, mesi prima che a Darrell “Bubba” Wallace Jr. fosse assegnato il garage al Talladega Superspeedway.

“Dopo un’attenta revisione dei fatti e delle prove riguardanti questo evento, abbiamo concluso che non è stato commesso alcun crimine federale”, ha dichiarato Jay E. Town, procuratore per il distretto settentrionale dell’Alabama, e Johnnie Sharp Jr., capo dell’ufficio dell’Fbi a Birmingham, in Alabama, in una nota. I funzionari della Nascar hanno espresso sollievo per il fatto che “Wallace non era il bersaglio di un crimine d’odio“. Prove fotografiche, hanno affermato in una nota, hanno dimostrato che una “fune per porte da garage modellata come un cappio” era stata posizionata sin dall’autunno scorso.

Ti potrebbero interessare anche:

Povero Pato, i tifosi brasiliani lo vogliono far cacciare
Ascoli dichiarato fallito, cancellati centoquindici anni di storia
VOLLEY/ Mondiale amaro per le azzurre, cedono il bronzo al Brasile
CALCIO/ "Paperoni" in panchina, Eriksson milionario in Cina
Blatter: «Non mi dimetto, neanche se lo chiedono Coca-Cola e McDonald’s»
Delusione Cristiano Ronaldo: centra il palo su rigore. Portogallo-Austria è solo 0-0



wordpress stat