| categoria: esteri

Usa, 27enne ispanico muore soffocato durante arresto

polizia_arizona_fg

Il capo della polizia di Tucson, in Arizona, Chris Magnus, ha offerto le sue dimissioni dopo aver reso pubblico un video che mostra un 27enne di origini ispaniche, Carlos Ingram Lopez, morire durante un arresto. Il filmato, ripreso dalle ‘body-camera’ degli agenti, risale al 21 aprile ed era finora rimasto inedito. Prima di morire, Lopez, ammanettato, ha ripetutamente chiesto in inglese e in spagnolo dell’acqua, invocando sua nonna. Tre agenti coinvolti nell’incidente si sono dimessi, ha riferito Magnus.

Il capo della polizia ha affermato che gli agenti impegnati nell’arresto di Lopez non hanno usato prese di soffocamento, ma hanno comunque violato le linee guida del loro addestramento, tenendo la vittima in una posizione di costrizione a faccia in giù per circa 12 minuti, prima che il 27enne avesse un arresto cardiaco e morisse sul posto.

Mentre era nella posizione di costrizione, Lopez ha detto agli agenti di non poter respirare. L’autopsia, riportano i media Usa riferendo del caso, ha rilevato che la causa della morte è stata una combinazione di costrizione fisica e arresto cardiaco, con complicazioni dovute ad intossicazione da cocaina.

Ti potrebbero interessare anche:

Elezioni a New York, marcia trionfale per De Blasio
Arriva in India il Gabinetto a energia solare
Cameron: omicidio ignobile, daremo la caccia agli assassini
Cina, per il 2015 governo fissa obiettivo di crescita al 7%
Grecia, spiragli di negoziato, la Troika tenta il rush finale con l'eurogruppo
Usa-Russia, ai confini dell'Europa rinasce la cortina di ferro? Washington sposta armi pesati e carr...



wordpress stat