| categoria: esteri

Hong Kong, primo arresto per violazione legge sicurezza nazionale

hong_kong_arrestiafp

La polizia di Hong Kong ha effettuato oggi il primo arresto dopo l’entrata in vigore della nuova legge sulla sicurezza nazionale, in forza dalla scorsa notte. Un uomo è stato fermato perché portava una bandiera pro-indipendenza, in violazione della nuova legge, stando a quanto riportato dalla polizia su Twitter. “E’ il primo arresto da quando la legge è entrata in vigore”, ha twittato la polizia.

 Lunedì era stato annunciato che tra i 3mila ed i 5mila agenti sarebbero stati dispiegati a Hong Kong in vista di potenziali disordini per le proteste pianificate in occasione del 23mo anniversario del ritorno di Hong Kong sotto sovranità cinese. Il Fronte civile per i diritti umani – il gruppo che ha organizzato le più ampie marce di protesta nel corso degli ultimi mesi – aveva annunciato che avrebbe sfilato in corteo anche in assenza di autorizzazione.

Ti potrebbero interessare anche:

Egitto, agguato nel Sinai: morti 27 poliziotti
CROAZIA/ Chirurgo abbandona paziente durante un intervento, per protesta
FRANCIA/Euroscettici esultano, ora referendum anche in Ue
IRAN/ Usa preparano nuove sanzioni, le prime dopo l'accordo
ROMNEY ATTACCA TRUMP, 'NON È ALL'ALTEZZÀ. IRA TYCOON
Coronavirus, Francia esce da lockdown



wordpress stat