| categoria: sanità Lazio

Asl Roma 4 si è aggiudicata “Il Multitom Rax”, l’unica apparecchiatura radiologica robotizzata

Ieri, la Asl Roma 4 si è aggiudicata “Il Multitom Rax”, si tratta  dell’unica apparecchiatura radiologica robotizzata e rappresenta un’eccellenza a livello mondiale nel suo settore. La Asl Roma 4 è stata la prima in Italia ad aggiudicarsi la suddetta apparecchiatura, e l’unica nella Regione Lazio. Le caratteritiche di Multimom Rax lo rendono un apparecchio all’avanguardia: 1) imaging di ampie porzioni corporee (e.g. colonna vertebrale in toto), con una minor mobilizzazione del Paziente e una diagnosi più rapida; 2) dotato inoltre di una tecnologia che permette l’allineamento automatico di fonte radiogena e detettore alla corretta distanza focale; ciò riduce al minimo gli errori di esposizione fornendo immagini più nitide per diagnosi più accurate; 3) E’ inoltre dotato di algoritmi specifici di riduzione della dose radiante pensati per lo studio di Pazienti pediatrici e per lo studio delle protesi ortopediche;4) la facilità dell’esecuzione dell’indagine radiologica in Pronto Soccorso, in quanto una volta posizionato la paziente il sistema le ruota attorno adattando il sistema tubo-detettore alla proiezione da eseguire; la consolle comando inoltre consente tramite una tecnologia molto avanzata della robotica, di posizionare in maniera molto preciso il sistema senza mai toccare il paziente politraumatizzato abbattendo in maniera sensibile i tempi di esecuzione dell’indagine radiologica; 5) Centratura a raggio laser e l’auto-posizionamento del sistema in base all’organo ed alla proiezione da eseguire; 6) Possibilità di eseguire gli esami radiologici ambulatoriali e di Pronto Soccorso su tutte le tipologie di paziente senza spostamento degli stessi per l’acquisizione delle immagini radiografiche in varie proiezioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Idi, sequestrate case e conti dei vecchi dirigenti per sei milioni di euro
Emergenza Pronto Soccorso al San Camillo, Nursind: 'Per essere assistiti si attendono più di 7 ore'
Asl RmG, 140 infermieri rischiano il processo
Nuovo reparto di ginecologia oncologica al Policlinico Umberto I
IL CASO/ Ventisei famiglie “tradite” dalla Regione nel Viterbese
FORUM PA SANITA'/ PREMIATO STUDIO DELLO SPALLANZANI SUI NUOVI MODELLI ASSISTENZIALI



wordpress stat