| categoria: attualità

Vaticano, Mincione all’Hotel de Russie: alert a polizia per registrazione in albergo

virus_vaticano_afp

E’ stata la registrazione all’Hotel de Russie, a quanto apprende l’Adnkronos, a far scattare l’alert relativo alla rogatoria emessa dalla magistratura vaticana nei confronti di Raffaele Mincione, il finanziere italo-londinese indagato nell’ambito dell’inchiesta sull’acquisto del palazzo di Sloane Avenue a Londra. Le generalità dei clienti degli hotel infatti vengono comunicate alla Questura tramite un sistema elettronico denominato ‘Servizio Alloggiati’, collegato direttamente al database delle forze dell’ordine

La presenza della nota di ricerca nei confronti di Mincione, destinatario della rogatoria internazionale del Vaticano, ha dunque fatto scattare l’alert in sala operativa. In hotel, all’alba di questa mattina, si sono quindi presentati gli uomini del commissariato Trevi che, verificata la presenza del finanziere, gli hanno sequestrato la strumentazione elettronica come da richiesta della Santa Sede.

Ti potrebbero interessare anche:

Bancarotta fraudolenta, arrestato Angelo Rizzoli
Monaco, arrestato un amico del killer. “Sapeva del piano ma non ha denunciato”
Alatri, 9 indagati per la morte di Emanuele. "Un'esecuzione"
Spagna, mandato d'arresto europeo per Puidgemont
Genova, sul Morandi anni di polemiche
Salvini indagato per i voli di Stato, verifiche su 35 viaggi



wordpress stat