| categoria: attualità

Migranti, nuovo tentativo di fuga da Cara Caltanissetta

migranti_centro_fg

Nella notte c’è stato un altro tentativo di fuga di massa dal Cara di Caltanissetta. Ma è stato impedito dalla presenza delle forze dell’ordine che da due giorni è stata rafforzata. Nei giorni scorsi erano stati 184 i migranti tunisini scappati, ma 139 sono stati rintracciati e riportati al centro d’accoglienza.

“C’è il problema del grandissimo flusso proveniente dalla Tunisia, ho apprezzato la ministra Lamorgese che è andata a Tunisi ma gli sbarchi proseguono notte dopo notte” ha detto ad Agorà, su Rai3, il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino. “Non servono i blocchi navali che servono solo a fare politica, bisogna bloccare le partenze da lì”, ha sottolineato.

Gambino ha detto anche che “la storia del trolley e del barboncino arrivato a Lampedusa è stata strumentalizzata da una certa politica. Io ho visto al centro d’accoglienza di Caltanissetta diversi ragazzini di 18, 19 anni fuggiti dalla Tunisia perché lì stavano morendo di fame. Il problema in Tunisia è gravissimo ma non lo possiamo piangere noi”.

Ti potrebbero interessare anche:

Il Papa accompagna di notte padre Konrad ad aiutare i poveri?
Sollecito, divieto di espatrio notificato. Era a un passo dal confine austriaco
Arrestato 'Genny 'a carogna'
Unioni civili, ora sono legge: nuovi doveri e nuovi diritti
Un fallimento il vertice Ue di Bratislava, Renzi lontano da Merkel-Holland su economia e migranti
Italia nella morsa di neve, ghiaccio e vento: cinque vittime, quattro sono clochard



wordpress stat