| categoria: attualità, primo piano

Ponte Morandi, a Genova è il giorno del ricordo

Genova_ponte_morandi_Afp30

A due anni di distanza dal crollo del ponte Morandi, a Genova oggi è il giorno del ricordo, dedicato alla commemorazione delle 43 vittime del disastro del 14 agosto 2018. Per le celebrazioni, previste nell’area allestita sotto le campate del nuovo ponte San Giorgio, inaugurato lo scorso 3 agosto, arriverà anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Il primo appuntamento sarà alle 9 nella chiesa di San Bartolomeo della Certosa per la messa in suffragio delle vittime, presieduta dal nuovo Arcivescovo di Genova, Monsignor Marco Tasca. Alle 10.30 invece, nella Radura della Memoria, si terrà la cerimonia privata organizzata dal comitato dei familiari delle vittime, insieme alle istituzioni. Qui è previsto l’arrivo di Conte e del ministro alle Infrastrutture Paola De Micheli, oltre a quello del sindaco Marco Bucci e del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

Alle 11.36, l’ora del crollo, verrà osservato un minuto di silenzio seguito dalla lettura di alcune parti del libro dedicato alle vittime. E’ stato inoltre previsto un momento di raccoglimento celebrato dall’Imam di Genova Salah Husein. Al pomeriggio invece, alle 15, nella sede del Comune a palazzo Tursi, verrà scoperta la targa con i nomi di chi perse la vita nel crollo del viadotto di Genova. In serata sono state organizzate 3 fiaccolate, aperte al pubblico, con partenza da Cornigliano, Certosa e Sampierdarena, e arrivo in via Fillak nella nuova Radura della Memoria, dove sorgerà il più ampio progetto del Parco del Ponte con il memoriale pensato dall’architetto Stefano Boeri.

Ti potrebbero interessare anche:

E' la crisi, più fallimenti e meno divorzi
Letta promette tempi migliori: non possiamo fallire
Trecentomila a Roma per Francesco:"Non facciamoci rubare l'amore per la scuola"
Pubblica amministrazione, il governo prepara la stretta anti-fannulloni
La guerra per Mediaset
Covid, 5.456 nuovi casi e altri 26 morti



wordpress stat