| categoria: attualità

Johnny Lo Zingaro, Sappe: “Ora rimettiamolo in cella e buttiamo la chiave”

Carcere_sbarreaperte_fg

“Ora rimettiamolo in cella e buttiamo la chiave”. E’ il commento all’Adnkronos del segretario generale del Sappe, Donato Capece, sulla cattura di Giuseppe Mastini, detto Johnny Lo Zingaro, latitante dal 6 settembre scorso. Capece sottolinea come siano fondamentali “anche in questo caso, le informazioni che gli agenti danno, perché sono quelli che meglio conoscono i detenuti, sanno chi vedono e chi chiamano, possono aiutare a ricostruire la rete di contatti di chi è fuggito”. Per persone come Mastini, ribadisce il segretario del Sappe, “non ci sono possibilità di recupero, non era la prima volta che fuggiva, non avrebbe dovuto avere alcun permesso. Soggetti come lui trasgrediscono sistematicamente”.

Ti potrebbero interessare anche:

I media Usa sottolineano l'assenza di Obama e Kerry a Parigi
Libia caos, le milizie "liberano" Sirte dall'Isis. Iraq, in 45 arsi vivi dal Califfato
L'Isis minaccia Roma in un nuovo video: carri armati avanzano verso il Colosseo
Germania, identificato il kamikaze: un siriano con foglio di via
Povertà, il governo vara il reddito di inclusione
Coronavirus: Parte gara test immunità, 8 requisiti e consegne da 3 maggio



wordpress stat