| categoria: politica

M5S, parlamentari disertano ‘voto’ su proposte Crimi

crimi_mascherina_2005_fg_ipa-1

A quanto apprende l’Adnkronos, moltissimi parlamentari M5S -al Senato, ma in particolar modo alla Camera- non avrebbero inviato la mail richiesta dai due capigruppo, Gianluca Perilli e Davide Crippa, per esprimere una scelta tra le tre proposte avanzate dal capo politico Vito Crimi, venerdì sera in assemblea congiunta, sul futuro del Movimento.

L’indicazione fornita dagli eletti “non verranno utilizzate per concludere il processo decisionale avviato con la riunione -si precisava nella mail inviata all’indomani dell’assemblea dai due presidenti dei gruppi parlamentari- ma esclusivamente come supporto indicativo” per il capo politico.

Sarà forse anche per questo che in molti, tra Montecitorio e Palazzo Madama, hanno deciso di glissare. Nella mail firmata da Crippa e Perilli si invitavano gli eletti a inviare una risposta entro lunedì 28. Poco più della metà dei parlamentari al Senato e ancor meno alla Camera avrebbero dato riscontro. “E anche questo è un indice significativo del malessere interno al Movimento”, fanno notare alcuni deputati che hanno disertato il ‘voto’.

Ti potrebbero interessare anche:

Biancofiore "punita" e spostata di banco, dalle Pari Opportunità alla semplificazione
Letta-Saccomanni-Visco, vertice per stringere su misure
Pannella operato per aneurisma, condizioni stabili
MANOVRA/ Le regioni contro il "peso" dell'Irap, il testo non ancora al Colle
Quirinale, il sudoku dei numeri tiene sulle corde i partiti
ITALICUM/ Renzi, no ricatti. Scontro totale con la minoranza



wordpress stat