| categoria: attualità

Ippolito: “Preoccupa aumento malati terapia intensiva

terapia_intensiva2_fg

I dati quotidiani della pandemia di Covid-19, in aumento in queste settimane, vanno interpretati “con molta attenzione. In primo luogo perché questi sono i positivi che noi abbiamo trovato grazie a un grande impegno dello Stato a fare tanti tamponi. Il dato più preoccupante è l’aumento dei pazienti ricoverati con sintomi progressivi e l’aumento dei pazienti in terapia intensiva”. Lo ha spiegato Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, intervenuto ad ‘Agorà’ su Rai 3.

“Sicuramente l’indicatore del numero di ricoverati con sintomi, più o meno gravi, e il numero dei pazienti in terapia intensiva – ha sottolineato – è segno che il virus continua a circolare e trova persone che, per condizioni personali, per malattie pregresse, per età sono più suscettibili a una forma più grave. E questa può essere anche mortale”, ha ricordato Ippolito.

Ti potrebbero interessare anche:

ISIS/ Usa e Italia aprono a Teheran
METEO/ Arriva il Ciclone Golia nel weekend: nubifragi e neve per 3 giorni
Obama vota sì al referendum
Bob Dylan non andrà a Stoccolma a ritirare il Premio Nobel
REFERENDUM/ Il comitato del no festeggia
M5s e Lega non vanno alle consultazioni del premier incaricato



wordpress stat