| categoria: attualità

Papa: “Manteniamo distanze da signora Covid”

papa_legge_fg

Il Papa all’udienza generale in Aula Paolo VI si rivolge ai fedeli chiedendo prudenza per evitare contagi da coronavirus: “In questa udienza come abbiamo fatto nelle udienze precedenti rimarrò qui, a me piacerebbe salutare ognuno, ma dobbiamo mantenere le distanze”.

“Questo – spiega – è contro le cure che dobbiamo avere contro questa signora che si chiama Covid e ci fa tanto male, vi saluto da qui ma vi porto nel cuore a tutti. A distanza si può pregare l’uno per l’altro”.

“Per pregare ci vuole umiltà”, aggiunge Bergoglio, affermando che “se in una sera di orazione ci sentiamo fiacchi e vuoti, se ci sembra che la vita sia stata del tutto inutile, dobbiamo in quell’istante supplicare che la preghiera di Gesù diventi anche la nostra”. Quindi, il Pontefice fa un esempio e, a chi dice ’Io non posso pregare, oggi sono indegno’, suggerisce: “E in quel momento” che bisogna “affidarsi a a Gesù. Abbiamo fiducia in questo. Udremo allora una voce dal cielo, più forte di quella che sale dai bassifondi di noi stessi, bisbigliare parole di tenerezza. Proprio per noi, per ciascuno di noi echeggia la parola del Padre: anche se fossimo respinti da tutti, peccatori della peggior specie”. Ricorda Francesco che “Gesù non scese nelle acque del Giordano per se stesso, ma per tutti noi. Tutto il popolo di Dio che si avvicinava al Giordano per fare battesimo di penitenza, nuda l’anima e nudi i piedi perché per pregare ci vuole umiltà. Accogliamo questo dono della preghiera, non sbaglieremo”.

Ti potrebbero interessare anche:

La linea del terrore, decapitato il quarto ostaggio occidentale. E' il britannico Henning
Kos, si popola il traghetto-centro accoglienza per i migranti
Napoli, sparatoria tra polizia e banditi: ferito un agente
Ragusa, ecco la condotta dei vigili del fuoco volontari ed avidi
Coronavirus, pronto l'antivirale in sciroppo
Coronavirus, 262 morti in Italia nelle ultime 24 ore



wordpress stat