| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

SERVIZI/ Così combattiamo l’osteoporosi

download (1)

 Inaugurato il nuovo ambulatorio all’interno del Policlinico Di Liegro di Roma

di Elisa Piazza

 

Il 15 ottobre al Policlinico Luigi Di Liegro è stato inaugurato il nuovo ambulatorio rivolto a tutti coloro che soffrono di osteoporosi e che finalmente potranno usufruire di una MOC, strumento radiologico per valutare la presenza o meno della patologia. Il Responsabile del servizio è il dr Paolo De Stefanis, ortopedico che fa parte del Gruppo Italiano Specialisti Territoriali dell’Osteoporosi, malattia che lui stesso definisce subdola in quanto non si manifesta sotto forma di dolore, ma si rivela inaspettatamente con fratture vertebrali o femorali.

 

A quale fetta della popolazione vi rivolgete?

Da sempre la nostra struttura è nata per fornire un servizio alla popolazione di questo territorio. L’osteoporosi è una patologia che quando si manifesta è troppo tardi per intervenire, ma si può tenere sotto controllo. Noi ci rivolgiamo soprattutto a quella fascia di popolazione che viene maggiormente colpita. Parliamo della donna in menopausa, il cui calo di ormoni provoca un osso molto più fragile e sensibile e di tutti quei soggetti uomini e donne intorno ai 60-70 anni, età in cui la quantità e la qualità dell’osso diminuisce.

 

Esiste una cura per prevenire l’osteoporosi?

Purtroppo no e nella maggior parte dei casi l’osteoporosi ci coglie impreparati con delle fratture vertebrali e femorali spontanee. Non esiste una vera e propria prevenzione, ma certamente svolgere attività fisica sin da giovanissimi può prevenire l’insorgenza di questa patologia. Ci tengo a sottolineare il ruolo importante della vitamina D,  fondamentale per il metabolismo dell’osso e la cui integrazione può portare dei benefici sopratutto se ci si trova in uno stadio iniziale della patologia. Viene consigliata anche alle donne in gravidanza, visto che pure loro potrebbero avere problemi del genere. Capita che l’osteoporosi venga provocata dal diabete, dall’artrite remautodidne, dalla celiachia,  da patologie della tiroide, e dall’assunzione di gastroprotettori in quanto impediscono l’assorbimento del calcio.

 

Che servizio date in ambulatorio?

I pazienti che si rivolgono a noi hanno subito la possibilità di effettuare una MOC per valutare se soffrono di osteoporosi o di osteopenia, ovvero una osteoporosi in fase iniziale. A questo punto vengono prescritti degli esami ematologici che servono per studiare al meglio la patologia e viene fornita la cura migliore e indicato il percorso riabilitativo da seguire.

 

In molti fanno confusione tra osteoporosi e artrosi, ma si tratta di patologie diverse…

Sì è così. L’artrosi è una patologia che porta al consumo della cartilagine, mentre l’osteoporosi è la diminuzione della quantità del calcio e della qualità dell’osso. L’aspetto che le accomuna è il fatto di essere entrambe malattie dell’invecchiamento e di non manifestare dei sintomi precoci che potrebbero permettere di contrastarne l’avanzamento.

Ti potrebbero interessare anche:

Francia: Si' dell'Assemblea Nazionale alle nozze gay
Il PUNTO/ Zingaretti, e le risposte sul S.Lucia?
Spiragli per la ferrovia Civitavecchia - Orte
Scalata Lazio, sette condanne e una assoluzione. Anche quattro capi ultras
Roma vince nel Golf con Ryder Cup e sogna le olimpiadi del 2024
Lazio, sanità al collasso. Al via gli Stati generali



wordpress stat