| categoria: In breve

S. Mancuso (Flaei-Cisl): “Il governo ascolti e tuteli gli eroi della rete. Qui si decide il futuro energetico del Paese”.

mancuso-2Questo ha dichiarato S. Mancuso, segretario generale della Flaei-Cisl, che insieme alle altre organizzazioni sindacali (Filctem-Cgil, Uiltec), ha indetto un clamoroso sciopero del settore elettrico. Sciopero degli straordinari, dal 23 ottobre al 21 novembre, e sciopero generale di 4 ore, il prossimo 19 novembre.
“Non ricorriamo volentieri – ha aggiunto Mancuso – a tale strumento. Anche durante la pandemia i lavoratori del comparto elettrico si sono dimostrati all’altezza dell’emergenza. Garantendo il servizio pure nei momenti più drammatici, al prezzo di sacrifici anche personali: 250 contagiati. Si parla sempre giustamente degli eroi col camice bianco, ma di questi lavoratori, di questi professionisti che si sono impegnati sul campo, in pochi ne parlano, ma la situazione interna ormai è insostenibile: strutture operative ridotte all’osso, orari di lavoro insopportabili, ricorso continuo a straordinari, e ripeto, esternalizzazioni che non risolvono, ma aggravano”.
“Per noi – ha concluso Mancuso – Enel sta sottovalutando l’attuale emergenza. Ribadiamo che non è solo una questione di occupazione, ma di professionalità. Quella che noi stiamo difendendo e difenderemo sempre. La pandemia per la nostra economia e per le politiche del lavoro in generale, non deve essere un dramma, ma un’occasione di rilancio della società”.

Ti potrebbero interessare anche:

LA7/ Cairo, taglio a costi improduttivi, no ai dipendenti
Aggiottaggio su Premafin, maxi multa della Consob a Ligresti
Basket: Diana bacia l'avversaria, l'arbitro fischia il fallo
Attacco con l'acido al direttore del Bolshoi, sei anni al mandante
Entri nudo nel negozio ed esci vestito. Il 4 gennaio anche a Roma
Cagliari, elicottero precipita sulla statale centrando auto in transito



wordpress stat