| categoria: politica

Acque agitate nel partito della Meloni

 Resa dei conti” con Fabio Rampelli sulle Comunali

giorgiameloni_mascherina_fg

In via della Scrofa si consuma la resa dei conti dentro Fratelli d’Italia. Se i sondaggi nazionali danno il partito di Giorgia Meloni oltre il 16 per cento, l’attendismo per la campagna elettorale di Roma rischia di fa entrare in stallo il partito romano, ragion per cui c’è la possibilità che  arrivi l’ennesimo commissariamento romano che segue di poco quella della provincia di Roma.

Nel mirino finisce Fabio Rampelli , uno dei “generali” del partito, il “vecchio ragazzo” del Colle Oppio, che dalla poltrona di vicepresidente della Camera, occhieggia alla candidatura sindaco di Roma senza mai formalizzare la sua disponibilità o la sua indisponibilità, quasi appassionato a far circolare il nome e basta, con l’effetto che il partito romano è in stallo sulla candidatura. E dopo lo strappo di Salvini con Forza Italia,il peso di FdI nella corsa al Campidoglio diventa sempre più una responsabilità politica nei confronti di una città. Così Giorgia Meloni potrebbe annunciare il commissariamento di Roma e, di conseguenza il nome del candidato a sindaco da proporre a Matteo Salvini, unico leader di coalizione con la quale la Meloni condivide il sogno di far cadere il Governo Conte e andare al più presto alle elezioni. D’altronde sono i sondaggi che parlano chiaro e dicono che la somma di FdI e Lega è un numero che potrebbe ambire a diventare maggioranza di governo, anche se sul campo dovessero rimanere i resti di Forza Italia, più orientata ad una linea di co-partecipazione alla gestione dell’emergenza virus. Sullo sfondo c’è la speranza di un election day in primavera, quando il virus avrò allentato la morsa e si vedranno gli effetti sperati del vaccino. Il momento per avviare un piano di “ricostruzione dell’Italia e di Roma”. Dunque, per il centrodestra è arrivato il momento per capitalizzare i sondaggi in crescita.

Ti potrebbero interessare anche:

Ok a Decreto casa, per Renzi undicesima fiducia
Nuovi contratti e ammortizzatori, ecco lo Jobs Act
Quirinale, Renzi copre la carta, toto-Colle in stand by
Governo, le opposizioni Alfano: "Si dimetta". Lui: "Barbarie"
In Sicilia si diventerà sindaco con il 40% dei voti
Giovane scaglia Ipad contro Speranza. Pd, un gesto grave



wordpress stat