| categoria: economia

Baretta: ‘Lavorare su ristrutturazioni industriali e su sociale’

baretta5_fg_3-1-3479564116-1

Ristrutturazioni industriali e nuova composizione dei ceti sociali e della distribuzione del reddito” sono “le due principali emergenze che dovremo affrontare nel medio-lungo periodo, sono i due terreni sui quali affrontare una strategia basata su soluzioni strutturali”. Così Pierpaolo Baretta, sottosegretario al Mef, nel suo intervento al III Forum Sostenibilità di Fortune Italia.

Il primo aspetto, dunque, riguarda “le ristrutturazioni industriali e del mondo della distribuzione dei servizi. Noi dovremo avere una strategia che accompagni la transizione aiutando le imprese che potranno reggere a trasformarsi e ad essere ulteriormente competitive. E questo può essere fatto con molti interventi: già abbiamo iniziato a tutelare le imprese italiane, abbiamo messo una golden power molto robusta in uno dei provvedimenti di questi mesi, ma dobbiamo sicuramente immaginare una serie di incentivi per la trasformazione, ad esempio commercio ed esportazioni”.

“Quindi la trasformazione del mondo economico è il primo grande tema il secondo è l’aspetto più sociale, avremo nuove povertà e nuove disuguaglianze, quindi un nuovo welfare che parta dal territorio è l’altro punto importante“, aggiunge.

Ti potrebbero interessare anche:

Rappresentanza, braccio di ferro Fiat-Fiom
Crisi, allarme di Lagarde: in Ue 20 milioni di disoccupati
COMMERCIO/ Volano le vendite dei discount, in caduta quelle dei piccoli negozi
La crisi di Eni: nel 2015 rosso da 8,82mld, pesa il calo dei prezzi
Piano Irpef, sconti fino ai redditi di 75 mila euro?
Clima, l'accordo i Parigi compie 5 anni e guarda al futuro



wordpress stat