| categoria: primo piano

Covid: report Iss-Salute, migliora la situazione generale Rt

terapie-intensiveSecondo il monitoraggio del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità (Iss), nella settimana fra il 11 gennaio al 17 gennaio si osserva un miglioramento del livello generale del rischio legato alla frutta pandemia, sebbene siano ancora nove le Regioni e province autonome a rischio alto di una epidemia non controllata e non gestibile o ad alto rischio di progressione a rischio alto nelle prossime settimane.

Complessivamente, sono quattro le Regioni/Ppaa con una classificazione di rischio alto (contro le 11 della settimana precedente), 11 con rischio moderato (di cui cinque ad alto rischio di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e sei con rischio basso.

Due Regioni/Ppaa (Sicilia e Puglia) hanno un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel limite inferiore, compatibile quindi con uno scenario di tipo 2. Le altre hanno un Rt puntuale compatibile con uno scenario tipo uno.

L’epidemia resta in una fase delicata, si legge nella bozza del monitoraggio, ed un nuovo rapido aumento nel numero di casi nelle prossime settimane è possibile, qualora non venissero mantenute rigorosamente misure di mitigazione sia a livello nazionale che regionale. Tale tendenza a livello nazionale sottende infatti forti variazioni inter-regionali con alcune regioni dove il numero assoluto dei ricoverati in area critica ed il relativo impatto, uniti all’elevata incidenza impongono comunque incisive misure restrittive.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Migranti, Svezia e Danimarca ripristinano controlli alle frontiere: è il caos
Catalogna al voto, è caos: la guardia civil irrompe nei seggi
E' morta Marina Ripa di Meana
Coronavirus, oltre 1.500 le vittime. Niccolò è tornato in Italia
Compromesso sul Natale
Giorno della Memoria, Mattarella: "Ricordare è un dovere di Civiltà"



wordpress stat