| categoria: sanità Lazio

Oggi il Convegno di Artemisia “La Medicina Rigenerativa – regolamenti e trattamenti innovativi”.

artemisia-fadIl giorno 27 gennaio 2021, dalle ore 17:00, si terrà la prima edizione del CORSO DI FAD sincrona Artemisia Onlus dal titolo “La Medicina Rigenerativa – regolamenti e trattamenti innovativi”.

La Medicina Rigenerativa – che si basa sul potenziale rigenerativo e la funzione antinfiammatoria di alcuni tipi di cellule – si occupa del ripristino strutturale e funzionale di organi e tessuti danneggiati.

I trattamenti prevedono un prelievo di cellule dal paziente, la manipolazione minima di tali cellule secondo varie metodiche, ed infine l’innesto delle stesse localmente, nell’area da rigenerare. I differenti metodi di processazione ed applicazione delle cellule rispondono ovviamente all’esigenza specifica ed alla tipologia di intervento che si intende somministrare. 

La Medicina Rigenerativa è una disciplina medica che va affermandosi sempre di più poiché non agisce “riparando” ma “rigenerando in modo naturale”, offrendo risultati promettenti e diminuendo i tempi di ripristino della funzionalità e di guarigione completa. Gli approcci attualmente consolidati, nei casi di lesione e perdita di funzione di tessuto, si combinano, o sostituiscono egregiamente, gli impianti di protesi e/o trapianti, servendosi di dispositivi e strumentazioni all’avanguardia.

La Medicina Rigenerativa rappresenta, pertanto, un’opportunità per rivoluzionare i sistemi di trattamento e per migliorare la qualità della vita del paziente e della sua famiglia.

Il Convegno Artemisia Onlus, con il coinvolgimento di primari esperti del settore, vuole definire l’importanza della prevenzione, della diagnosi precoce e, soprattutto, dei sistemi innovativi di intervento e cura, approfondendo la regolamentazione alla base delle procedure di trattamento ed esaminando i fattori di rischio, i sistemi di prevenzione primaria, l’innovazione tecnologica applicata alla prevenzione secondaria, le terapie farmacologiche e le terapie chirurgiche.

L’evento è accreditato per 4,5 crediti formativi ECM ed è rivolto alle seguenti professioni sanitarie: Medici di Medicina Generale, Pediatri, Geriatri, Medici del Lavoro, Chirurghi Generali, Chirurghi Vascolari, Ortopedici, Radioterapisti, Chirurghi Plastici, Anatomopatologi, Patologi Clinici, Fisiatri, Anestesisti, Medici di Medicina Trasfusionale, Radiologi, Farmacisti, Medici Estetici, Genetisti, Biologi, Fisioterapisti, Tecnici di Radiologia, Infermieri.

Il Corso sarà trasmesso in live streaming nei giorni e orari indicati e resterà disponibile in differita nei mesi a seguire, sia per la fruizione delle informazioni sia per l’accessibilità ai crediti ECM.

Ti potrebbero interessare anche:

Chiudono i dieci ambulatori realizzati con i medici di base per "liberare" i Pronto Soccor...
Emergenza psichiatrica, la Regione si sveglia. Stanziati tre milioni per interventi urgenti
OSTIA/ Ospedale Grassi: Cobas contro i turni h24 per l’Emodinamica
CEM/ Non si sblocca la situazione al centro di via Ramazzini. Ci stanno prendendo in giro?
Zingaretti insiste con le case della salute. Stanziati 5,5 milioni per 10 nuove strutture
SCENARI/ Frosinone, la Asl mette il turbo



wordpress stat