| categoria: sanità Lazio

ASL VITERBO/ attivi i due nuovi punti di somministrazione del vaccino anti covid under 55

1civita2
A Civita Castellana e a Tarquinia. Per tutta la giornata nelle due strutture, come nel centro di Santa Maria della Grotticella V viterbo, verranno somministrati i vaccini agli operatori delle forze dell’ordine. Da oggi, sul portale salutelazio.it, al via la prenotazione del vaccino per il personale dei servizi educativi per l’infanzia, il personale scolastico e universitario, docente e non docente, under 55.

Ieri mattina sono entrati in funzione i due nuovi punti di somministrazione del vaccino anti COVID under 55 presso la sala Mice del centro commerciale Marcantoni a Civita Castellana e presso il Centro diurno anziani in via delle Torri 60 a Tarquinia. Per tutta la giornata, così come presso il terzo punto vaccinale under 55 già attivo nella parrocchia di Santa Maria della Grotticella a Viterbo, nei due centri i professionisti sanitari della Asl somministreranno il vaccino agli operatori delle forze dell’ordine.

“Con il progressivo ampliamento delle classi di popolazione che accedono alla campagna vaccinale anti COVID 19 – commenta il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti – prosegue anche nella Tuscia il programma di potenziamento dell’offerta e la graduale attivazione delle strutture vaccinali sul territorio”.

Con le 2 odierne, sono 7 le sedi operative nel Viterbese: 4 dedicate alla somministrazione del vaccino per le persone over 80 (negli ospedali di Belcolle, Civita Castellana, Tarquinia ed Acquapendente), 3 quelle nelle quali viene erogato il vaccino a cittadini under 55. I protocolli nazionali e regionali, infatti, comprendono l’indicazione per le aziende sanitarie di attivare sedi vaccinali distinte e dedicate per ogni tipologia di vaccino.

La Asl di Viterbo è già pronta ad avviare ulteriori centri a Ronciglione, nelle case della salute di Soriano nel Cimino e di Bagnoregio, nel poliambulatorio di Bolsena e alla Cittadella della salute di Viterbo, la cui apertura è strettamente correlata al numero delle dosi di vaccino da erogare ai cittadini over 80, che potranno essere messe a disposizione delle aziende sanitarie.

“È un lavoro di programmazione e di condivisione che stiamo definendo anche con gli amministratori locali – conclude Daniela Donetti -. Oggi desidero ringraziare le Amministrazioni comunali di Civita Castellana e di Tarquinia, e personalmente i sindaci Luca Giampieri e Alessandro Giulivi, per aver collaborato fattivamente con i nostri professionisti e per aver garantito un supporto determinante in tutte le fasi, dall’individuazione delle sedi all’implementazione dei servizi, che hanno consentito l’apertura dei due nuovi centri vaccinali”.

Intanto, da ieri, 18 febbraio, la Regione Lazio ha avviato la modalità di prenotazione del vaccino anti COVID, tramite il portale salutelazio.it, per il personale dei servizi educativi per l’infanzia, il personale scolastico e universitario, docente e non docente, con età compresa tra 18 anni (anno di nascita 2003) e 55 anni (anno di nascita 1966), senza patologie.

La prenotazione è scaglionata per fasce di età, secondo un calendario che consentirà la prenotazione al personale delle scuole progressivamente e secondo tre fasce di età. La somministrazione dei vaccini avrà inizio il 22 febbraio. Con la prenotazione del primo appuntamento, sarà automaticamente prenotato anche il richiamo, da effettuare sempre nella stessa sede. Tutte le info su salutelazio.it.

Ti potrebbero interessare anche:

Fecondazione, a Roma prima analisi preimpianto in struttura pubblica
Emergenza Pronto Soccorso, i grillini depositano una mozione
IL DUBBIO/ Perchè salvare gli ospedali di Acquapendente e Monterotondo ma non quello di Amatrice?
LA MAPPA DEL POTERE/ L'affare Polimeni resta un mistero, parcheggiato in attesa di altro?
Badanti, pronti cento nuovi Care givers
LE PAGELLE DELLA CRISI/ Se il Covid-19 diventa un alibi siamo rovinati



wordpress stat